ANNO 28 – APRILE 2008 N° 167 – UN ATLETA SENZA LIMITI

Con il LAPS- Laboratorio di Alte Prestazioni Sportive- si possono far emergere tutte le potenzialità, utilizzando le più moderne tecnologie in campo ingegneristico e di Medicina Quantica.

 

La dimensione dell’atleta è una dimensione speciale, in cui desiderio di autoaffermazione, estro, creatività e duro allenamento quotidiano devono trovare un punto di convergenza che si concretizzi in un risultato speciale che vada oltre i confini stabiliti; ecco l’atleta senza limiti, il campione. Solo con queste premesse l’atleta può raggiungere quelle mete tanto ambite e gioire di quei risultati che lo ripagheranno di tanti sacrifici e rinunce. La preparazione fisica e psicologica è fatta di progetti, percorsi, tappe, duro lavoro. Non c’è spazio per le debolezze, per i dubbi, per gli “scansa fatiche”. Le energie dell’atleta devono essere incanalate, guidate ed utilizzate in modo sapiente, con tecnicismo scientificità e capacità di osservazione. Oggi non ci si può più limitare solo ad un intelligente potenziamento, a un mirato lavoro di resistenza, a una dieta perfetta; è doveroso e fondamentale anteporre una attenta e profonda osservazione di carattere chinesiologico e posturale…